Cause di esclusione - GRUPPODONATORISANGUE_BI

Vai ai contenuti
Controlla lo stato delle epidemie e dei pericoli di contagio in viaggio

Controlla lo stato delle epidemie e dei pericoli di contagio in viaggio

Verifica le limitazioni alla donazione che incontri viaggiando

Verifica le limitazioni alla donazione che incontri viaggiando

Le cause che ci impediscono di donare possono essere di tipo concreto, legato cioè a cause patologiche esistenti, con esclusione temporanea o definitiva o di tipo precauzionale. Oltre alle cause di esclusione legate a patologie mediche o a comportamenti, ci puo' essere preclusa la donazione anche a seconda del paese estero che visitiamo e questo rientra alle cause precauzionali. Sarebbe opportuno donare quindi prima di fare un viaggio ma sopratutto è opportuno sapere cosa ci comporterà un viaggio.

Sul sito del Simti o su quello del Centro Nazionale del Sangue puoi reperire tutte le informazioni che ti servono in merito.



CAUSE DI ESCLUSIONE TEMPORANEA
Rinvio di 48 ore
  • Cure odontoiatriche minori (pulizia dentale, cura canalare etc…)           
  • Vaccinazione epatite A, papillomavirus, rabbia   (senza morso animale), pertosse, febbre delle montagne rocciose, tetano, difterite, colera, influenza,   peste, pneumococco, poliomielite, influenza, meningococco.    Soggetti    vaccinati devono essere  asintomatici e non deve esserci stata esposizione
Rinvio di 5 giorni
  • Assunzione di farmaci: Aspirina, Aulin, antinfiammatori, antidolorifici
Rinvio di 7 giorni
  • Cure odontoiatriche importanti (estrazioni e devitalizzazioni) se non complicate da infezioni
  • Vaccinazione epatite B (se asintomatico e senza esposizione)
  • Interventi chirurgici minori       
Rinvio di 14 giorni
  • Dalla guarigione clinica per   influenza, herpes e gastroenterite virale
  • Stati febbrili    38° C            
Rinvio di 1 mese
  • Vaccinazioni contro rosolia, varicella-Zoster, tubercolosi, febbre gialla, morbillo, parotite, vaiolo, antipolio   orale, tifo e paratifo
Rinvio di 2 mesi
  • Manifestazioni allergiche gravi (dopo ultima esposizione)
Rinvio di 3 mesi
  • Puntura di zecca dalla guarigione
Rinvio di 4 mesi
  • Rapporti sessuali occasionali   o con nuovo partner   anche se protetti o rapporti sessuali a rischio
  • Esposizione accidentale a sangue   o altro materiale potenzialmente infetto
  • Endoscopie   (gastroscopia,   colonscopia,   broncoscopia),   diagnosi     invasive     (angiografia, coronarografia con impiego di cateteri venosi non monouso)
  • Agopuntura se non praticato con strumenti a perdere
  • Tatuaggi, foratura lobi auricolari o piercing
  • Interventi chirurgici maggiori
  • Convivenza   abituale o occasionale con soggetto, non partner sessuale, affetto da epatite B o C anche se il donatore è vaccinato per l’epatite B
  • Trasfusioni o somministrazione di emoderivati (immunoglobuline) Implantologia ossea
Rinvio di 6 mesi
  • Toxoplasmosi, Mononucleosi e infezioni da Citomegalovirus dalla guarigione
  • Epatite A purché documentata
  • Per le donne: rinvio di sei mesi dal parto o da un aborto
Rinvio di 1 anno
  • Vaccinazione antirabbica dopo esposizione (morso animale)
  • Allergia a farmaci, in particolare la penicillina dopo l’ultima esposizione malattia di Lyme
Rinvio di 2 anni
  • Tubercolosi, febbre   Q, febbre reumatica (in assenza di cardiopatia cronica)
  • Osteomieliti,   brucellosi (dalla   guarigione completa)           
Rinvio di 5 anni
  • Glomerulonefrite acuta (dalla guarigione completa)

GRUPPO DONATORI SANGUE BANCA D'ITALIA
aderente ad AVIS Comunale ROMA

Siamo a Roma, in Via Parma 24
recapito telefonico 0647923033  (attiva segreteria telefonica)

        gruppoavis.bi@gmail.com

AVIS Comunale Roma
AVIS Nazionale
powered CAffWeb@2019
Torna ai contenuti